Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:GROSSETO21°35°  QuiNews.net
Qui News grosseto, Cronaca, Sport, Notizie Locali grosseto
martedì 23 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma, il video dell'aggressione all'avvocato che chiedeva di mettere il guinzaglio al cane
Roma, il video dell'aggressione all'avvocato che chiedeva di mettere il guinzaglio al cane

Cronaca sabato 27 aprile 2019 ore 17:11

Fuggono all'alt e lanciano i fucili dal finestrino

Dopo un inseguimento i militari hanno bloccato il mezzo con a bordo due uomini. Si erano disfatti di due fucili da caccia modificati



GROSSETO — All'alt dei carabinieri, invece di fermarsi, si sono dati alla fuga e hanno buttato due fucili dal finestrino del furgone sul quale viaggiavano.

E' accaduto lungo la provinciale Gavorranese, dove dopo un inseguimento i militari hanno bloccato il mezzo con a bordo due uomini di 57 e 69 anni.

I due, già noti alle forze dell'ordine si erano disfatti, buttandoli nella vegetazione che costeggia la strada, due fucili da caccia modificati e con matricola abrasa, ritrovati dai militari. Si tratta di un fucile sovrapposto a canne mozze ed un fucile monocanna, entrambi calibro 12, privi dei previsti marchi e segni distintivi, necessari all'identificazione delle armi e della loro provenienza. 

Le armi, precisano i carabinieri, erano state modificate in modo da aumentarne la capacità. Ad uno erano state accorciate le canne e sull'altro era stato montato un congegno di puntamento artigianale per facilitare il tiro notturno.  Nel furgone sono stati trovati anche coltelli, pennati e numerose munizioni di vario calibro e tipologia. 

Dopo le prime verifiche sulle armi, risultate clandestine e alterate, il 57enne e il 69enne sonostati arrestati e condotti nel carcere di Grosseto. Dovranno rispondere di porto in luogo pubblico di arma clandestina, alterazione di armi, ricettazione, porto abusivo di oggetti atti ad offendere e detenzione illegale di munizionamento.

Date le circostanze in cui sono stati fermati, visto anche l’abbigliamento indossato, tipico dei cacciatori, per i carabinieri è probabile che i due si stessero recando a caccia di frodo.

In corso accertamenti tecnici sulla provenienza dei fucili.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno