Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:00 METEO:GROSSETO17°  QuiNews.net
Qui News grosseto, Cronaca, Sport, Notizie Locali grosseto
venerdì 26 febbraio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
La rapina da Yamamay: una commessa a terra ferita, l'altra affronta il bandito

Politica martedì 26 aprile 2016 ore 19:30

La smart city di Vivarelli Colonna

Vivarelli Colonna: “Efficientamento energetico: ecco il nostro progetto innovativo per dimezzare i costi e moltiplicare i servizi”



GROSSETO — "La pubblica amministrazione è sempre accusata di sprecare risorse e di non dare abbastanza servizi: il progetto che vogliamo realizzare è la soluzione ad entrambe le cose”. Così Antonfrancesco Vivarelli Colonna interviene nell’illustrare il piano di efficientemente energetico Illumina il presente e progetta il futuro.

“L'Italia è il paese con la più alta spesa per l'illuminazione pubblica – continua Vivarelli Colonna – e il nostro Comune non è da meno: oltre due milioni e 400mila euro in bilancio per i soli lampioni nel 2015. È necessario una politica di riduzione delle spese e degli sprechi sull’illuminazione”.

Secondo il candidato a sindaco della coalizione di centrodestra, la sostituzione delle lampade con quelle al Led, per esempio, porterebbe un risparmio del 20 per cento ma è necessario un progetto innovativo per poter incidere efficacemente su quella che è la terza voce del bilancio comunale. Controllando il dosaggio dell’illuminazione lungo i vari percorsi stradali, inoltre, si potrebbe arrivare ad un efficentamento molto alto ed un risparmio intorno al 25 per cento.

"L’adozione di queste metodologie di efficientamento oggi sono possibili grazie a contratti con i fornitori di energia, sia con soggetti iscritti in Consip sia attraverso gare con le Esco. - spiega Vivarelli Colonna - Attraverso questi contratti che hanno la durata di alcuni anni, questi soggetti garantiscono sia la modernizzazione degli impianti, con la loro messa in sicurezza a termini di legge, ma anche garantendo la fornitura e l’assistenza di manutenzione per tutti gli anni per i quali è stato stipulato l’accordo convenzionale. È un progetto rivoluzionario che non costerà nulla al Comune – continua il candidato a sindaco - che non sborserà un euro in più di quello che sta già spendendo oggi. Il capitale sarà trovato attraverso il medesimo risparmio energetico, una volta realizzato l’ammodernamento dell’intera rete di illuminazione pubblica". 

Il progetto presentato apre di fatto le porte alle smart city, rendendo più semplice l'istallazione di telecamere di videosorveglianza, postazioni wi-fi, totem informativi, punti sos e controlli per ztl.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità