QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
GROSSETO
Oggi 9° 
Domani 9° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News grosseto, Cronaca, Sport, Notizie Locali grosseto
mercoledì 11 dicembre 2019

Attualità venerdì 02 agosto 2019 ore 09:00

Allarme per una fuga di anidride solforica

E' avvenuta in un'azienda di Grosseto. Due operai hanno accusato irritazione alle vie respiratorie. Indagini sulle cause



GROSSETO — Nella tarda serata di ieri, negli impianti della Nuova Solmine di Scarlino si sarebbe verificata una fuoriuscita di anidride solforica, due operai di uno stabilimento attiguo sono stati soccorsi dal medico della fabbrica dopo aver accusato una irritazione alle vie respiratorie.

L'azienda Nuova Solmine ha spiegato che "durante la ripartenza dell'impianto, dopo una manutenzione alla rete elettrica nazionale, si è determinata una anomalia al circuito vapore". La direzione ha dichiarato inoltre che "non ci sono state altre conseguenze sui presenti e nelle zone limitrofe salvo il rumore degli allarmi e delle valvole di protezione".

La Nuova Solmine ha comunque deciso di "fermare l'impianto e di anticipare la manutenzione già programmata tra due settimane".

Sul posto sono intervenuti i tecnici dell'agenzia Arpat che hanno rassicurato sulle condizioni dell'ambiente. La perdita sarebbe infatti risultata già sotto controllo, senza rischi imminenti per la popolazione circostante. Arpat ha effettuato ulteriori verifiche del sito in mattinata confermando che la causa della fuoriuscita dell'anidride solforica prodotta dall'impianto potrebbe essere riconducibile ad una valvola saltata. 

Il sindaco di Follonica, Andrea Benini, ha commentato l'episodio spiegando di aver udito "un forte rumore provenire dall'area industriale delò Casone di Scarlino" e di avere contattato l'azienda per "avere chiarimenti rispetto alla non pericolosità dell'accaduto".



Tag

Renzo Bossi: «I 49 milioni erano sul conto quando papà se ne andò»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità