Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:50 METEO:GROSSETO22°34°  QuiNews.net
Qui News grosseto, Cronaca, Sport, Notizie Locali grosseto
mercoledì 06 luglio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Marmolada, la sorella di una dispersa: «Se è vero che c'era stato un avviso, perché non li hanno fermati?»

Attualità sabato 07 maggio 2022 ore 09:08

Cambio al vertice dell'Archivio di Stato

Eloisa Azzaro
Eloisa Azzaro

Incarico al femminile per la guida dell'istituto nato nel 1958 e in cui sono custoditi i documenti storici più preziosi sul territorio



GROSSETO — Cambio al vertice dell’Archivio di Stato di Grosseto: il direttore Angelo Allegrini lascia il posto ad Eloisa Azzaro, funzionaria grossetana laureata in archeologia e diplomata alla Scuola di Archivistica di Firenze, che ha lavorato come archivista di rete per il centro di documentazione grossetano ed è stata assistente a Massa Marittima presso gli Archivi Minerari di Niccioleta.

Angelo Allegrini proseguirà la sua attività all’Archivio di Stato di Viterbo, che già dirigeva; a Grosseto, dove ha ricoperto l’incarico dal 2018, si è impegnato nello struttare al meglio il lavoro degli uffici ed ha organizzato la premiazione dei precedenti direttori, oltre a numerose conferenze volte ad avvicinare i cittadini alla loro storia.

L’incarico di direzione viene attribuito dalla direzione generale archivi, che ha nominato Azzaro già impiegata presso l’Istituto grossetano dal 2019. Attualmente la sede ha cinque unità di personale, cioè la direttrice, che è anche responsabile scientifico, un funzionario e 3 assistenti di sala.

“E’ emozionante trovarsi a toccare documenti che sono stati redatti secoli fa”, rivela Azzaro. “Ho trovato appassionante poter studiare la storia del mio territorio e di Grosseto, mentre gli studi accademici mi hanno offerto soprattutto la possibilità di fare ricerche su testi relativi alla città che per secoli è stata dominante, cioè Siena".

L’Archivio di Stato di Grosseto fu istituito nel 1958, inizialmente come una sezione distaccata della sede di Siena, ed è autonomo dal 1963. Costudisce documenti redatti dalla fine del 1400, ma il nucleo più consistente è quello che va dal 1766, quando il Granduca Pietro Leopoldo d’Asborgo Lorena istituì la Provincia Inferiore Senese, ai nostri giorni.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il dato sui nuovi positivi giunge a fronte di 1.386 tamponi processati. Non si registrano decessi. Tutti gli aggiornamenti in dettaglio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità