comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:59 METEO:GROSSETO13°  QuiNews.net
Qui News grosseto, Cronaca, Sport, Notizie Locali grosseto
lunedì 25 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Caso Genovese, la confessione delle ragazze che lo accusano: «La cocaina era sui piatti, come un self service»

Attualità mercoledì 30 dicembre 2020 ore 19:42

Vaccinazioni anti-Covid per 11 nonni in Rsa

vaccino covid

Al via alle somministrazioni nelle case di riposo, la San Giovanni Battista di Piloni risponde presente. Nonna Luisa è la prima vaccinata



ROCCASTRADA — Al primo giorno di somministrazioni del vaccino Pfizer contro il Covid-19 nelle case di riposo, la Maremma risponde 'presente'. E' partita dalla Rsa di San Giovanni Battista di Piloni, a Roccastrada, la vaccinazione anti Coronavirus per gli ospiti della struttura, in tutto 11, e la prima è stata nonna Luisa.

Alla Rsa di Roccastrada è stata riservata una parte dei vaccini Pfizer giunti stamani alle 8 all'aeroporto di Pisa, 32.760 dosi in totale destinate agli ospiti di alcune case di riposo toscane, a cui via via si aggiungerà il personale dei reparti Covid degli ospedali e poi tutti gli operatori sanitari.

Al loro arrivo sul territorio i vaccini sono stati presi in consegna dalle Usca, dopodiché nel pomeriggio hanno raggiunto la Rsa San Giovanni Battista. Ad accogliere gli operatori il direttore dei servizi sociali della Asl Sud Est Lia Simonetti, il direttore della Zona Colline Metallifere- Amiata grossetana Fabrizio Boldrini.

“La vaccinazione contro il Covid rappresenta una svolta e un atto di speranza per tutti noi – afferma Simonetti – Mi piace immaginare questo momento come una finestra aperta a un nuovo orizzonte dopo un lungo periodo complicato che ha interessato molte Rsa, dove gli ospiti in quanto persone fragili prevalentemente con patologie pregresse sono stati particolarmente colpiti. Il vaccino può riportare anche queste persone e i loro familiari a una vita più normale. Per questo spero vivamente che tutti comprendano fino in fondo l'importanza di vaccinarsi”.

“Oggi è un momento emozionante perché segna l'inizio di un'inversione di tendenza in positivo – commenta Boldrini - La prima esperienza nelle Rsa, quella di oggi, è andata bene, il clima di collaborazione tra operatori della struttura, professionisti dell'Usca e medici di base è stato eccellente e ha permesso di concludere in maniera ottimale questo primo step”. 

Da domani si va avanti: le vaccinazioni continueranno nelle altre strutture individuate in questa fase. Per la provincia di Grosseto sono 18 le Rsa coinvolte nella campagna con 891 ospiti e 701 operatori, più una residenza sanitaria per disabili (Rsd) con 14 ospiti e 15 operatori.



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

CORONAVIRUS