QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
GROSSETO
Oggi 19°20° 
Domani 21°33° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News grosseto, Cronaca, Sport, Notizie Locali grosseto
domenica 25 agosto 2019

Imprese & Professioni giovedì 02 maggio 2019 ore 14:00

​Una giornata all’isola del Giglio

Come arrivare e cosa fare: ecco tutte le informazioni utili per trascorrere una giornata all'Isola del Giglio.



ISOLA DEL GIGLIO — L’isola del Giglio si trova a breve distanza dall’Argentario e a nord di Giannutri, il comune è in provincia di Grosseto. Si tratta di una pittoresca isola dell’arcipelago Toscano, con numerose spiagge da visitare e una zona collinare, perfetta per chi desidera fare qualche passeggiata al contatto con la natura. Grazie al servizio di traghetti che parte da Porto Santo Stefano, chi lo desidera può andare all’isola del Giglio anche in giornata, partendo dalla costa toscana.

Il viaggio in traghetto
Stiamo parlando di una traversata che dura circa un’ora, con numerose partenze nel corso della giornata. Volendo è possibile trasportare la propria vettura sul traghetto, ma si tratta di una comodità non necessaria: l’isola non è molto grande e per una gita di un singolo giorno non si ha alcun problema neppure a piedi. L’unica problematica che può verificarsi riguarda la possibilità di prendere il traghetto; anche se in estate il numero dei traghetti viene ampiamente intensificato, in periodi di particolare affluenza si possono avere difficoltà a trovare posto sulla nave. Per questo motivo una volta che si è deciso quale giornata trascorrere al Giglio conviene approfittare delle prenotazioni traghetti Giglio on line. Sono infatti disponibili siti che consentono di prenotare anche con mesi di anticipo, indicando il numero dei passeggeri e l’eventuale necessità di traghettare anche la propria vettura. Le operazioni di prenotazione sono rapide e semplici, non c’è motivo di non approfittarne.

Cosa fare al Giglio in un giorno
Come abbiamo detto l’isola del Giglio non è molto grande; anche in un sola giornata si possono ammirare quasi tutte le bellezze dell’isola. Buona parte del Giglio è costituita da alte colline, con una ricca e folta vegetazione che scende fino alle pendici. Per chi ama le passeggiate nel verde è il paradiso, soprattutto poi per chi predilige attività quali il bird watching o la fotografia. Si tratta comunque di un pezzetto di terra abitato da secoli, sono infatti stati ritrovati manufatti umani dell’età del ferro e l’isola fu utilizzata come porto anche dagli etruschi. Oggi sono presenti alcuni insediamenti di medie dimensioni, abitati per tutto l’anno. Volendo quindi ci si può dedicare alla visita del borgo di Giglio Castello, che ancora oggi conserva buona parte delle antiche mura, oppure anche di Giglio Porto, il luogo in cui si sbarca dal traghetto. Dall’altra parte dell’isola troviamo Campese, dove un’alta torre fatta costruire da Cosimo de’ Medici svetta sulla costa.

Divertirsi al Giglio
Tra tutti coloro che arrivano all’isola del Giglio una gran parte ama il sole e il mare. Proprio nel corso della bella stagione moltissimi turisti arrivano qui per godersi le rinomate spiagge sulla costa dell’isola. La spiaggia di Campese è una delle più note e da non perdere, si raggiunge in macchina o in autobus dal porto, è caratterizzata da una sabbia rossa molto particolare e caratteristica. Vicino a Giglio Porto si trova la spiaggia delle Cannelle, mentre a nord c’è l’Arenella. Per raggiungere la spiaggia delle Caldane invece è necessario fare una lunga camminata, ma dal porto partono numerose imbarcazioni che arrivano fin qui in pochi minuti.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca