Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:GROSSETO19°29°  QuiNews.net
Qui News grosseto, Cronaca, Sport, Notizie Locali grosseto
lunedì 02 ottobre 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Simone Biles da leggenda, ecco perché il suo salto è considerato quasi impossibile: l'analisi alla moviola

Attualità lunedì 18 settembre 2023 ore 14:00

Contro le stragi nelle strade toscane distribuiti 10.000 etilometri

Etilometro - foto di archivio

I dispositivi consegnati in meno di tre mesi con postazioni fuori da bar, locali e discoteche nell'ambito di una maxi campagna di prevenzione



TOSCANA — Ammontano ad oltre 10.000 gli etilometri distribuiti in meno di tre mesi in tutte le province della Toscana, questo il bilancio della campagna di sensibilizzazione promossa questa estata da Fratres Toscana. “Soffia per esser certo di guidare. Salva la tua vita e quella degli altri donando sangue” è lo slogan scelto per sostenere l’iniziativa, un doppio invito presente sugli etilometri distribuiti fuori da bar, locali e discoteche.

“Direi che è un’iniziativa che promuove il senso di responsabilità dei giovani - commenta il vicepresidente della Regione Stefania Saccardi - perché la distribuzione degli etilometri spinge sulla prevenzione prima di tutto, ma dà anche il messaggio forte che quando si è bevuto non ci si deve mettere alla guida, in quanto potrebbe rappresentare un pericolo per sé e per gli altri. C’è un’altra responsabilità che viene promossa: la consapevolezza che senza le donazioni di sangue si fermerebbero tutta l’attività chirurgica e gran parte dell’attività sanitaria. Far riflettere i giovani sulle conseguenze dei propri atteggiamenti, sia sull’importanza di non mettersi alla guida quando si è bevuto, sia sull’importanza di un gesto di generosità come donare sangue, è dunque un grande valore per i giovani stessi in primo luogo e per tutta la comunità”.

“Sono queste iniziative rilevanti per la comunità e per il sistema sanitario per la quale dobbiamo ringraziare Fratres” aggiunge l’assessore alla sanità Simone Bezzini. Colgo l’occasione per ringraziare Fratres e tutte le associazioni di donatori perché questa estate abbiamo potuto garantire l’autosufficienza del sistema, risultato non scontato, ma ottenuto grazie alla collaborazione dei professionisti, del centro sangue, delle direzioni aziendali, delle associazioni, dei donatori che ci permette di proiettarci nel futuro”.

“Questa estate in Toscana abbiamo registrato un dato straordinario: per la prima volta abbiamo raggiunto l’autosufficienza. Un successo clamoroso per questo periodo dell’anno sempre molto problematico”, termina il presidente di Fratres Toscana, Claudio Zecchi. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno