QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
GROSSETO
Oggi 12°16° 
Domani 10°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News grosseto, Cronaca, Sport, Notizie Locali grosseto
lunedì 16 dicembre 2019

Politica sabato 30 novembre 2019 ore 22:00

Cenone con Salvini per sconfiggere il Pd

foto Antonfrancesco Vivarelli Colonna da Facebook

Matteo Salvini ha aperto la campagna elettorale del centrodestra per le regionali 2020. Per ora niente candidato presidente: "Lavoriamo al programma"



FIRENZE — Era stata annunciata come l'occasione per presentare ai toscani il candidato alla presidenza del centrodestra per le regionali 2020. E invece la supercena da 1300 invitati al Tuscany Hall organizzata per il leader della Lega Matteo Salvini ha sicuramente segnato l'inizio della campagna elettorale ma senza designazioni ufficiali del candidato presidente.

"Non chiedetemi stasera il nome del candidato, il centroavanti arriva alla fine - ha dichiarato Matteo Salvini - Stiamo lavorando alla squadra e al programma. Un centrodestra allargato: liste civiche, tanti sindaci e amministratori locali, esponenti dell'impresa e del volontariato".

Fra i molti nomi circolati nelle ultime settimane per il candidato presidente ci sono in effetti alcuni sindaci come quello di Arezzo Alessandro Ghinelli, quello di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna, quello di Pistoia Alessandro Tomasi (vedi qui sotto gli articoli collegati)E sembra che l'investitura ufficiale non sia ancora arrivata proprio perchè il più papabile dei tre ha posto alcune condizioni per accettare la candidatura, come un documento programmatico condiviso da tutti gli alleati e rassicurazioni sul futuro dell'amministrazione comunale che dovrebbe lasciare.

"Il candidato presidente non sarà solo della Lega - ha ribadito Salvini - Una volta facevamo fatica a trovare qualcuno disposto a candidarsi. Questa volta, fortunatamente, ci sono tante persone disponibili. E' un buon segno, vediamo di scegliere il meglio".

Due ore prima dell'inizio del cenone, in piazza Repubblica almeno ventimila persone hanno partecipato alla manifestazione organizzata dal movimento antipopulista delle Sardine.

"Il mio avversario in Toscana è il Pd, non i pesci - ha commentato Salvini - Alle urne io trovo il Pd, Renzi, Rossi, Zingaretti, Giani, quindi i toscani sceglieranno fra la sinistra del passato e il futuro. In Toscana è una sfida bella, c'è tanta voglia di cambiamento. Penso che, dopo 50 anni, nella prossima primavera i toscani potranno scegliere, se vorranno, il cambiamento".



Tag

Cosa vedeva Santori dal palco e le proposte delle sardine

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità