Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:GROSSETO8°  QuiNews.net
Qui News grosseto, Cronaca, Sport, Notizie Locali grosseto
giovedì 09 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Sanremo: Morandi, Ranieri e Al Bano fanno cantare l'Ariston

Attualità giovedì 08 dicembre 2022 ore 19:05

Alluvioni e frane, oltre metà provincia a rischio

L'area di golena dell'Ombrone ieri
L'area di golena dell'Ombrone

Quasi 17mila cittadini, il 7,6% della popolazione, vive in zone a rischio. Coldiretti analizza i dati dopo il maltempo che ha flagellato il territorio



GROSSETO E PROVINCIA — Più della metà della superficie della provincia di Grosseto si trova in aree a pericolosità idraulica. Questo significa che quasi 2.400 chilometri quadrati di territorio dei 4.503 complessivi è potenzialmente a rischio alluvione. Sono invece 17 mila i cittadini, il 7,6% della popolazione, che vivono in aree a rischio frane elevato e molto elevato. A dirlo è Coldiretti Grosseto all'indomani dell’ultima ondata di maltempo che ha colpito Manciano, Castiglione della Pescaia, Civitella Paganico e gran parte della piana nord di Grosseto provocando esondazioni, black out, interruzioni della viabilità ed enormi disagi per cittadini ed imprese. 

"In località Pari sono caduti 107 millimetri di acqua in 36 ore secondo Centro Funzionale Regionale - recita una nota dell'associazione degli agricoltori - e la pioggia caduta negli ultimi due giorniha fatto alzare il livello dei fiumi, fino a poche settimane fa in deificit idrico, causando numerosi allagamenti. Diverse le aziende interessate dati effetti del maltempo che segnalano dilavamento delle semine e difficoltà di raggiungere i terreni coltivati".

Ad aggravare la fragilità di un territorio che ha tra i più alti indici di suolo consumato pro capite della Toscana, e tra i più alti d’Italia (647 chilometri quadrati) il cambiamento climatico in atto, con una tendenza alla tropicalizzazione che si manifesta con una più elevata frequenza di eventi violenti, sfasamenti stagionali, il rapido passaggio dal sole al maltempo e precipitazioni brevi ed intense. 

"Negli ultimi 10 anni - afferma Coldiretti Grosseto - il consumo di suolo unito al fenomeno dell’abbandono delle campagne esasperato dalla presenza degli ungulati e dei predatori ed i bassi compensi riconosciuti agli agricoltori hanno già contributo alla perdita di 105 mila quintali di prodotti agricoli per l’alimentazione dell’uomo e degli animali nella nostra regione, aumentando il deficit produttivo del Paese e la dipendenza dall’estero".

L'analisi

Il direttore di Coldiretti Grosseto, Milena Sanna, valuta positivamente la scelta del governo di investire nella manovra sul “Fondo per il contrasto al consumo di suolo”, ma invoca "interventi di manutenzione, risparmio, recupero e riciclaggio delle acque con le opere infrastrutturali, potenziando la rete di invasi sui territori, creando bacini per l’acqua piovana in modo da raccoglierla quando è troppa e usarla quando serve in modo da gestire gli effetti dei cambiamenti climatici e aumentare la capacità produttiva del Paese".

Il presidente Coldiretti Toscana e delegato confederale di Grosseto Fabrizio Filippi guarda avanti: “Dobbiamo invertire una tendenza molto pericolosa e rimettere l’agricoltura con la produzione di cibo e la salvaguardia del territorio al centro del sistema paese", afferma. 

"La presenza delle aziende agricole garantisce una costante e vitale attività di manutenzione contro il dissesto idrogeologico e l’erosione ma anche contro gli incendi innescati dagli effetti dei cambiamenti climatici", sottolinea.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono 67 gli incidenti con morti o feriti in 4 anni, 20 nel 2022. Coldiretti ha stilato la mappa dei luoghi a rischio per la presenza di cinghiali
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità