Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:38 METEO:GROSSETO20°34°  QuiNews.net
Qui News grosseto, Cronaca, Sport, Notizie Locali grosseto
martedì 09 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Olivia Newton John: la trasformazione nel finale di «Grease»

Attualità lunedì 28 febbraio 2022 ore 15:10

A Grosseto donne e bambini in fuga dalla guerra

La macchina degli aiuti umanitari è in moto e, oltre all'accoglienza, è attiva con una raccolta di beni di prima necessità da inviare alla frontiera



GROSSETO — A Grosseto sono arrivati i primi profughi ucraini, donne e bambini in fuga dalla guerra. 

La macchina degli aiuti umanitari è in moto e oltre all'accoglienza sul territorio è attiva una raccolta di beni di prima necessità da inviare alla frontiera con l'Ucraina: alimenti, prodotti per l’igiene e per i bambini, coperte e vestiti per bambini. Ma ciò che manca, spiegano dalla diocesi, sono soprattutto i farmaci da banco come antidolorifici, antipiretici, ma anche garze, disinfettanti, cerotti e pannolini per i neonati.

Al punto di raccolta allestito alla parrocchia dell'Addolorata, in via Papa Giovanni XXIII, se ne è aggiunto un secondo alla parrocchia Madre Teresa di Calcutta, nel quartiere Cittadella.

“Molti – fa sapere il vicario generale don Paolo Gentili tramite il sito della diocesi– ci chiedono come aiutare questi fratelli che arrivano. Chi può aprire la propria casa o un altro alloggio a sua disposizione può segnalare la propria disponibilità a info@diocesidigrosseto.it".

La diocesi fa sapere inoltre di avere anche predisposto un conto corrente dedicato alle donazioni per gestire l’accoglienza sul territorio.

Intanto il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, ha annunciato la proposta di convertire gli alberghi sanitari, coordinati per gestire la pandemia ed ospitare i pazienti Covid, in luoghi di accoglienza per i profughi. Il presidente ha parlato anche di una raccolta di beni di prima necessità coordinata a livello regionale per fornire medicinali e beni di prima necessità attraverso corridoi umanitari. Le proposte saranno sul tavolo durante il vertice convocato dal prefetto del capoluogo toscano, ma anche al vaglio del Consiglio regionale che ha convocato una riunione d'urgenza sull'emergenza dovuta al conflitto in corso.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono i dati relativi ai test e tamponi registrati nelle ultime 24 ore. Sono 22 i pazienti ricoverati in provincia tra area medica e terapia intensiva
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità