QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
GROSSETO
Oggi 16°22° 
Domani 15°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News grosseto, Cronaca, Sport, Notizie Locali grosseto
lunedì 24 settembre 2018

Attualità giovedì 09 agosto 2018 ore 20:00

Decreto dignità e il caso Sei Toscana

Incontro tra azienda e sindacati a seguito del mancato rinnovo dei contratti interinali in un nuovo contesto normativo



SIENA — Il Decreto Dignità portato avanti dal governo gialloverde avrà degli affetti anche su Sei Toscana, l'impresa che gestisce la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti nelle province di Grosseto, Siena, Arezzo e Val di Cornia. Con l'approvazione del decreto dignità cambieranno le norme sui contratti a termine e i contratti interinali prevedendone la proroga per 4 volte per un totale massimo di 24 mesi.

Proprio del mancato rinnovo degli interinali si è parlato durante l'incontro tra Sei Toscana e sindacati lo scorso 7 Agosto. La prima risposta che l’azienda ha dato è quella dell’imminente assunzione di 45 persone. Si tratta di lavoratori interinali selezionati da un elenco condiviso con i sindacati tra quelli che hanno avuto contratti con la società negli ultimi anni e che provengono dalle diverse zone della Toscana del Sud. Addetti che saranno stabilizzati nei primi giorni del mese di Ottobre 2018.

In ballo però di sarebbero 464 lavoratori. Per Fit Cisl un risultato "sconcertante" dal momento che l'azienda prospettava l'assunzione di 300 interinali. La Cisl di Grosseto non ritiene soddisfacente la risposta dell’azienda che procederà alla stabilizzazione di 45 lavoratori interinali nell’intero Ato, esternalizzando alle coop sociali l’attuale fabbisogno di manodopera.

Il tavolo sindacale è stato aggiornato a Settembre per valutare, anche alla luce degli sviluppi normativi, una nuova organizzazione del lavoro in linea con quanto previsto dal nuovo Piano Industriale.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca