QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
GROSSETO
Oggi 14°18° 
Domani 14°16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News grosseto, Cronaca, Sport, Notizie Locali grosseto
giovedì 27 aprile 2017

Attualità martedì 07 febbraio 2017 ore 18:42

Per il sindaco urge rivedere le zone distretto

Antonfrancesco Vivarelli Colonna

Vivarelli Colonna è stato ascoltato durante la Commissione Sanità in Regione, durante la quale ha presentato un emendamento alla proposta regionale

GROSSETO — Si è riunita oggi la Commissione Sanità in Regione che ha visto l'audizione del sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna. Il sindaco di centrodestra è intervenuto per esporre il suo punto di vista in merito all'organizzazione delle zone distretto che così come sono raggruppate andrebbero a creare due gruppi disomogenei, che diluirebbero l'incidenza del capoluogo: uno con circa 170mila abitanti da Monterotondo a Castell'Azzara passando per Grosseto; un altro con circa 50mila abitanti, quelli della zona tra le colline d’Albegna e il sud.

Il sindaco, che si era già appellato all'assessora Stefania Saccardi (leggi l'articolo correlato), ha presentato un emendamento alla Proposta di legge 154, chiedendo appunto la revisione dei distretti sociosanitari dell'area grossetana. "Così come prevista significherebbe un duro colpo alla rappresentatività e alla democrazia del capoluogo grossetano. - ha detto Vivelli Colonna - Siamo andati in Regione per tutelare la salute dei nostri cittadini e la qualità dei servizi, con la speranza che le osservazioni presentate siano adeguatamente esaminate e accolte per il bene di tutta la comunità”. Per il primo cittadino di centrodestra l'unico scopo di questa mossa sarebbe "rendere inoffensivo il sindaco di Grosseto e di diluire il peso della città alla luce dei recenti risultati elettorali. Grosseto passera' dal peso del 31,44% in rapporto alla popolazione, ad uno scarno 8,61% sui consiglieri". 

Sulla scrivania del sindaco di Grosseto è arrivata in fatto di sanità una lettera firmata da 17 sindaci della Maremma con la quale sperano di placcare le sue intenzioni. "La polemica politica sulla sanità grossetana di questi giorni ci preoccupa fortemente. - si legge nella lettera - La sanità Toscana e grossetana vive un momento di grande cambiamento che, crediamo, vada affrontato con prudenza e spirito di condivisione, tralasciando lo scontro politico e avendo a cuore soltanto la salute delle nostre comunità". E si prosegue: "Il sindaco del capoluogo è importante in provincia di Grosseto, ma non ha il primato della tutela di tutti i territori".

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità