QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
GROSSETO
Oggi 15°24° 
Domani 21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News grosseto, Cronaca, Sport, Notizie Locali grosseto
martedì 25 settembre 2018

Attualità venerdì 22 giugno 2018 ore 15:14

Veicoli sospetti, la segnalazione arriva su tablet

Nuovo strumento in dotazione alla polizia municipale. Permette dalle targhe di riconoscere i veicoli in entrata e uscita dalla città



GROSSETO — La segnalazione della presenza di un veicolo sospetto o di una irregolarità arriva direttamente sul tablet della polizia municipale di Grosseto. L'App mobile Targamanent conserva e arricchisce ulteriormente le funzionalità del software ideato e sviluppato da NetSpring, con l'ingegnere Sara Ferri.

Lo strumento sarà a disposizione degli agenti di Grosseto, sotto la guida del comandante Felice Carullo, per migliorare ulteriormente il servizio di controllo del territorio, dei veicoli in entrata e in uscita dalla città e dalle frazioni.

Ecco in cosa consiste: l'applicazione permette di catturare in tempo reale i transiti su tutte le telecamere collegate e non solo. Archivia i seguenti dati: il nome del varco, la data e l'ora del passaggio, riconosce le targhe, fornisce l'anteprima dell'immagine della targa.

In tempo reale permette di verificare attraverso il Ministero dei trasporti se il veicolo è assicurato e/o revisionato, se l'assicurazione è scaduta oppure se non è presente in archivio. Questo servizio è attivo sui varchi fissi installati in città e sul varco mobile di cui è dotata la Polizia municipale.

Allo stesso tempo gli agenti della polizia municipale hanno la possibilità di visionare la mappa interattiva e geolocalizzata delle telecamere presenti sul territorio.

“Il Targamanent è in continuo sviluppo – dice il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna – e anche la Regione Toscana si è mostrata interessata a questo tipo di tecnologia, che il Comune di Grosseto ha messo a disposizione anche degli altri Comuni della Provincia: Follonica e Civitella Paganico sono state le prime realtà ad entrare in rete e presto ce ne saranno altre. L'obiettivo è rendere la nostra provincia più sicura: presto avremo 150 telecamere dislocate sul territorio e collegate con la centrale e le Forze dell'ordine”.

“L'operazione – spiega l'assessore alla Polizia municipale Fausto Turbanti – rientra nell'ambito del potenziamento della Polizia municipale che abbiamo messo in atto da inizio mandato ad oggi. Targamanent è già servito a risolvere diversi casi di cronaca e adesso diventa ancora più efficiente grazie a un ulteriore sviluppo sotto forma di app. Torno a ringraziare il Prefetto e le Forze dell'ordine per la massima collaborazione e la prontezza nel recepire le nostre proposte, anche quando si tratta di innovazione tecnologica. Grosseto si conferma una città all'avanguardia”.

Per la Polizia municipale c'è anche un'altra importante novità: una telecamera mobile, dotata di un potente zoom e vista notturna, da installare sul tetto o all'interno della auto civetta permetterà al personale Pm di utilizzare Targamanent anche in movimento.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca