QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
GROSSETO
Oggi 19°31° 
Domani 18°31° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News grosseto, Cronaca, Sport, Notizie Locali grosseto
venerdì 23 giugno 2017

Attualità giovedì 20 aprile 2017 ore 12:36

Il postino non suonerà più due volte

Dal 27 aprile al 25 maggio la Slc Cgil ha indetto uno sciopero contro la razionalizzazione degli uffici. Sportelli aperti ma senza straordinari

GROSSETO — Dal 27 aprile al 25 maggio gli uffici postali chiuderanno gli sportelli al pubblico nell'orario previsto, senza fare straordinario. E' lo sciopero indetto dalla Slc Cgil che interesserà le categorie di Posta-Corrispondenza e Logistica e Mercati Privati.

Il sindacato protesta contro il piano di chiusure e razionalizzazioni degli uffici postali portato avanti da Poste Italiane nella provincia, nonostante la vittoria del fronte del No nel ricorso al Tar.

"Sui servizi Postali PCL - spiegano dal sindacato -, la prospettiva del recapito a giorni alterni incombe su 23 comuni grossetani regolati dalla delibera Agcom e su 3 comuni zone alterne non regolate, tra cui proprio il Comune di Grosseto. Il rischio di avere un impatto negativo nei confronti delle comunità locali e del territorio grossetano con un peggioramento della qualità del servizio di recapito universale risulta evidente e nonostante lo sciopero generale de 4 novembre 2016 l'azienda ad oggi non ha ritirato lo scellerato progetto di portare la posta a giorni alterni".

"In particolare - aggiungono - come Slc Cgil di Grosseto intendiamo denunciare: la carenza di organico alla situazione attuale in tutti e due i settori, mancano postini e mancano sportellisti, e la graduatoria di mobilità regionale in entrata è bloccata. L'uso sproporzionato della trasferta per gli sportellisti e la flessibilità operativa per i portalettere sono diventati strumenti di lavoro giornalieri, con picchi ormai insostenibili. Mancano gli strumenti di lavoro e dei ventilati investimenti previsti dall'azienda per l'ammodernamento delle sedi di lavoro non si è visto un euro. Quindi - concludono dalla Cgil - in prospettiva imminente il postino nella provincia di Grosseto non suonerà più due volte, ma un giorno sì e uno no.... se non c'è un giorno festivo infrasettimanale, altrimenti la posta la si vede la settimana successiva".

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca