QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
GROSSETO
Oggi 21°27° 
Domani 20°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News grosseto, Cronaca, Sport, Notizie Locali grosseto
mercoledì 15 agosto 2018

Attualità giovedì 19 aprile 2018 ore 16:13

Il ponte ciclopedonale sull'Ombrone è realtà

Ieri la struttura è stata posata sulle due sponde e già oggi, nonostante il cantiere ancora aperto, le autorità cittadine l'hanno voluto percorrere



GROSSETO — Posato ieri in località La Barca, il ponte ciclopedonale sull'Ombrone è realtà. La struttura, destinata a pedoni, biciclette ma anche ai cavalli e transitabile, in caso di necessità, dai mezzi di soccorso pubblico, è stata celebrata da una veloce visita informale da parte del sindaco e di alcune autorità del territorio: un numero esiguo, limitato da motivi di sicurezza poiché il cantiere è ancora aperto.

“Un momento storico, un altro tassello nel grande mosaico per il rilancio del sistema turistico maremmano – ha commentato il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna -: un progetto importante e decisivo che coniuga natura e sostenibilità per una mobilità dolce. E che fa di più: unisce due territori divisi da sempre dal fiume e mette finalmente in comunicazione la città con il parco. Oggi ci rallegriamo per questo evento ma rimandiamo i festeggiamenti pubblici a quando l'opera sarà terminata completamente e, a quel punto, ufficialmente inaugurata”.

La spesa complessiva per la realizzazione dell'attraversamento è di un milione e 800mila euro. L’appalto dei lavori, realizzati con un contratto di progettazione esecutiva, è stato aggiudicato dall’Ati formata da Bit Spa di Cordignano, F.lli Marconi Snc di Grosseto e Cev Soc. Coop. di Piove di Sacco.

Il termine dei lavori – che saranno eseguiti in maniera da non interferire con la riproduzione, la nidificazione e la migrazione delle specie protette e che quindi è subordinato ai tempi e alle esigenze ambientali - è fissato a luglio 2018.

“L’opera è strategica anche perché fa parte del grande progetto della ciclovia tirrenica – ha commentato Riccardo Ginanneschi, assessore all’Europa -. Il problema era la mancanza di allacciamento alla rete: è per questo che abbiamo voluto inserire il sistema di piste ciclabili all’interno del bando periferie, per ricucire così tutto il tracciato e permettere al ponte di essere di reale collegamento”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità