QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
GROSSETO
Oggi 17°18° 
Domani 16°19° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News grosseto, Cronaca, Sport, Notizie Locali grosseto
martedì 16 ottobre 2018

Attualità lunedì 11 giugno 2018 ore 18:06

Entro l'anno la riqualificazione di via Mascagni

Sarà riasfaltata la strada e saranno sostituiti i pini con nuove piante. L'intervento costerà al Comune circa 200mila euro



GROSSETO — Approvato il progetto esecutivo per la riqualificazione di via Mascagni nel tratto che va da piazza della Libertà fino all'incrocio con via Umberto Giordano.

L'intervento, il cui costo è stato stimato in 200mila euro, si è reso necessario per il grave stato in cui si trova la strada in entrambi i lati di percorrenza a causa delle radici emergenti dei pini presenti sullo spartitraffico. I lavori prevedono anzitutto la sostituzione dei pini dell'aiuola spartitraffico con alberature di ginko biloba, che non creano danni alla strada; ma si procederà anche con il ripristino del sottofondo stradale e con la completa riasfaltatura di tutto il tratto oggetto dell'intervento. Nell'ambito dei lavori saranno infine chiusi gli attraversamenti della carreggiata in corrispondenza degli incroci di via Mascagni con via Benedetto Marcello e via Pietri, proseguendo così in continuità l'aiuola spartitraffico esistente. 

“Tra gli interventi di sistemazione delle strade più danneggiate del centro urbano questo è uno di quelli più attesi e necessari – dicono il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e l'assessore ai Lavori pubblici, Riccardo Megale -; via Mascagni versa in condizioni non più tollerabili, visto che l'asfalto presenta evidenti situazioni di pericolosità per gli automobilisti e per i pedoni. Tra l'altro è una via particolarmente trafficata in generale e frequentata da molti bambini per la presenza di numerose scuole sulla via stessa e nei dintorni. Ci è sembrato quindi doveroso mettere mano a questo intervento e riparare al meglio ripristinando le condizioni ottimali in termini di sicurezza e garantendo comunque quella porzione di verde con nuove piante meno invasive”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità