QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
GROSSETO
Oggi 15°24° 
Domani 16°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News grosseto, Cronaca, Sport, Notizie Locali grosseto
sabato 27 maggio 2017

Attualità giovedì 18 maggio 2017 ore 10:10

"Tirrenica? Servono un miliardo e 200 milioni"

Il capogruppo regionale Pd Marras sul deferimento dell'Italia alla corte di giustizia europea: "Spero in scelte chiare del Governo, non esulto"

FIRENZE — Leonardo Marras, capogruppo PD Regione Toscana, ha commentato la notizia della notifica del deferimento dell’Italia alla Corte di Giustizia dell’Unione Europea per la proroga della concessione autostradale a Sat: “Era una questione aperta da molto tempo, tanto che anche in Consiglio provinciale, a Grosseto, avevamo avanzato dubbi sulla concessione rinnovata al tempo del Ministro Matteoli, che in base alle norme comunitarie non sembrava avere i requisiti per essere confermata”. 

“Leggo commenti entusiasti – ha proseguito Marras –, io non esulto. Anzi, la trovo una notizia pessima per il territorio: non tanto perché Sat non sia più l’interlocutore, per questo ci sarebbe da essere quasi felici, quanto perché resta tutto il problema di realizzare un’infrastruttura sicura e moderna. Chi parla di messa in sicurezza, infatti, si dimentica di dire che servono almeno un miliardo e duecento milioni di euro per attuarla; a meno che, chiaramente, non si pensi ad interventi minimali che non risolverebbero nessun problema di sicurezza e di qualità dei collegamenti per la Maremma. Dal 2003 lo Stato ha deciso di percorrere la strada dell'autofinanziamento, perché le risorse necessarie non erano disponibili, bene, era quello a mio avviso il momento di fare le barricate e nessuno le fece. Soprattutto non le fecero coloro che, ricoprendo incarichi istituzionali di rilievo come l'attuale sindaco di Orbetello che sedeva sui banchi della giunta comunale, avrebbero potuto farlo”.

“Siamo di fronte, dunque, soltanto ad un ulteriore ritardo, all’ennesimo arresto di un cammino che invece è fondamentale portare a compimento. Spero – ha concluso il capogruppo – che dalla riflessione sul progetto che il Governo ha annunciato con il Def scaturiscano scelte concrete ed un percorso nuovo e fattibile, senza tentennamenti e altre alzate di scudi dei soliti contrari a prescindere”.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca