QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
GROSSETO
Oggi 12° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News grosseto, Cronaca, Sport, Notizie Locali grosseto
sabato 17 novembre 2018

Attualità venerdì 02 novembre 2018 ore 10:35

Contributi per i Centri commerciali naturali

Stefano Ciuoffo, assessore regionale Attività produttive, al credito, al turismo, al commercio

Prorogati i termini per la presentazione dei progetti: possono partecipare i Comuni fino a 15mila abitanti, la scadenza è fissata al 23 Novembre



FIRENZE — Fino al 23 novembre i Comuni possono presentare le domande per la concessione di contributi a sostegno di investimenti destinati a riqualificare le infrastrutture dei centri commerciali naturali (esistenti o in via di realizzazione). La Regione Toscana ha esteso la platea dei comuni potenzialmente richiedenti: potranno infatti fare domanda i Comuni fino a 15 mila abitanti di popolazione (anziché fino a 10mila).

Le modifiche sono contenute nella delibera che l'assessore regionale Stefano Ciuoffo ha portato nell'ultima seduta di giunta; il nuovo testo del bando sarà disponibile sul portale di Sviluppo Toscana non appena sarà emanato il conseguente decreto dirigenziale con le modifiche. 

"Rispondiamo alle richieste – ha detto Ciuoffo - dando più tempo alle amministrazioni che non erano ancora pronte e abbiamo ritenuto di allargare la platea dei potenziali richiedenti. Chi volesse può già lavorare alla presentazione della domanda anche se sul sito di Sviluppo Toscana non dovesse trovare il testo del bando corretto, cosa che avverrà nei prossimi giorni con l'inserimento del decreto dirigenziale".

La dotazione complessiva ammonta a 2,5 milioni di euro e il bando in questione si affianca all'altro, aperto lo scorso 17 ottobre con una dotazione finanziaria di 350 mila euro, per agevolare progetti di promozione e animazione dei centri commerciali naturali.

Maggiori informazioni e bando sono disponibili sul sito web https://www.sviluppo.toscana.it/.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità